None

Sana 2013

Evento del 09 Settembre 2013

BolognaFiere diventa verde: con EXPOLOGICO parte la gestione sostenibile degli eventi.

Il Centro Servizi fulcro della sostenibilità, per un nuovo approccio fieristico verso Expo 2015.

SANA inaugura la stagione green di BolognaFiere.

Riduzione del 50% del consumo di energia elettrica per l’illuminazione, rispetto alle edizioni scorse, per l’uso di Led nelle aree fulcro, riduzione dello smaltimento dei rifiuti con un taglio di 10.500 mq di moquette, mancata emissione di formaldeide, minore utilizzo di sostanze pericolose grazie ad arredi green riutilizzabili con il 30% in meno di immissioni di CO2, uso di stoviglie ecologiche. Con Sana la Fiera si tinge di verde e sveste con materiali ecocompatibili l’area coperta del Centro servizi, trasformandola in un grande giardino con centinaia di piante e un vero e proprio orto.

Sono alcuni dei primi risultati della nuova stagione green delle manifestazioni di BolognaFiere che a partire da SANA, Salone internazionale del biologico e del naturale, con il format EXPOLOGICO inaugura un percorso che passando per il SAIE connoterà poi altre rassegne in un’ottica di gestione sostenibile degli eventi in termini d’innovazioni ambientali, sociali ed economici. Con l’edizione 2013 di SANA, vettore leader nel nostro Paese per la promozione del biologico made in Italy, BolognaFiere avvia il percorso ideale di avvicinamento all’EXPO Milano 2015 con cui non solo intende stringere un patto d’azione all’insegna dell’attenzione per il biologico e il naturale, come fattori fondamentali per assicurare al Pianeta un futuro sostenibile, ma per lanciare un messaggio forte teso ad un impegno comune per promuovere e realizzare, coinvolgendo tutti gli attori della green economy, sostenibilità ambientale, economica, culturale.

A partire dalla 25ma edizione di Sana il Centro Servizi di BolognaFiere è stato progettato come fulcro della sostenibilità delle manifestazioni ed eventi fieristici con un nuovo format specifico di gestione concepito da BolognaFiere con il nome di Expologico, per raccontare il valore “naturistico” dell’approccio ECO e il valore LOGICO del vivere tali spazi, mettendo al centro l’uomo, al fine di preservare il soggetto ospitante, l’ambiente, organizzando il tutto in una logica d’efficienza complessiva di risorse. Dall’albero al mobile, dal vivere la casa al portare la natura nell’urban ambient attraverso gli orti urbani, per costruire un nuovo habitat culturale che accompagni la nostra crescita e la capacità dell’uomo di essere ospite d’onore.

Il percorso è stato condiviso con dei partner, fra cui PEFC Italia. Il PEFC Italia è un’associazione senza fini di lucro che costituisce l’organo di governo nazionale del sistema di certificazione PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), cioè il Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale e la relativa rintracciabilità. Il PEFC è un’iniziativa internazionale basata su una larga intesa delle parti interessate all’implementazione della gestione forestale sostenibile a livello nazionale e regionale. Partecipano allo sviluppo del PEFC i rappresentanti dei proprietari forestali e dei pioppeti, dei consumatori finali, degli utilizzatori, dei liberi professionisti, del mondo dell’industria del legno e dell’artigianato. Tra i suoi obiettivi si segnala quello di migliorare l'immagine della selvicoltura e della filiera foresta–legno, fornendo di fatto uno strumento di mercato che consenta di commercializzare legno e prodotti della foresta derivanti da boschi e impianti gestiti in modo sostenibile.

Il progetto ExPoLogico che BolognaFiere ha sviluppato racconta i valori della sostenibilità: materiali di rivestimento, mobili ed arredi anche per bambini, finiture e pareti realizzati con materiali di recupero e green in fabbriche che gestiscono processi controllati ed innovativi dal punto di vista ambientale, che utilizzano materie prime naturali, che prediligono il recupero nel rispetto ambientale e delle generazioni future.

All’ingresso del Centro servizi troviamo un grande giardino-foresta composto da centinaia di piante capaci più di altre di assorbire la C02 e catturare le polvere sottili migliorando la qualità dell’ambiente in cui vivono. Questo percorso verde e rigoglioso ospita anche una mostra fotografica forestale PEFC Foresta che racconta il processo produttivo che va dal bosco alla realizzazione di arredamenti, dalla pavimentazione alle case di legno tutti ecosostenibili. Le sedie e i tavoli utilizzati sono stati prodotti grazie al riciclo di rifiuti e fornite da uno dei partner del progetto. Sono in cartone pressato e sono destinati ad essere riutilizzati o nuovamente riciclati dopo il loro utilizzo assicurandone il recupero in altri prodotti e annullando la produzione di rifiuto.

Anche le pareti che compongono il perimetro del centro servizi, sono pareti in X LAM totalmente riciclate e riciclabili secondo lo stesso concetto di zero rifiuti. Il pavimento è composto da ceramica riciclabile al 50 %. Gli arredamenti e i giochi di SANA KIDS, area interamente dedicata allo svago verde ed ecosostenibile dei bambini, è stato progettato e realizzato secondo le stesse regole del massimo riutilizzo e del riciclo, consentendo ai piccoli visitatori di divertirsi e apprendere in modo responsabile. Le lampade Led sono realizzate con materiali e tecnologie all’avanguardia (classe A++) che consentono un risparmio energetico di oltre il 50% dei consumi e con impatto sulla produzione di C02 prossimo allo 0, schermi e video wall sono realizzati con processi produttivi ecosostenibili e con minimo impatto sull’ambiente.

BolognaFiere ha quindi realizzato un evento nell’evento interamente sostenibile, la bilancia posta alla fine del percorso ExPoLogico diventa testimone della sostenibilità economica e di benessere.

Una mostra fotografica curata dall’associazione fotografi di cronaca bolognesi racconta in modo creativo la grande sensibilità della città verso gli orti urbani che oggi rappresentano uno stile di vita sostenibile che coinvolgendo coinvolgendo prima i più anziani ha poi contagiato i giovani di Bologna, costruendo anche dei nuovi percorsi di socialità e di dialogo e scambio tra culture. Dei veri e propri orti urbani in Pallet sono protagonisti del cuore del Centro Servizi ed è proprio in questi orti che Vandana Shiva, durante l’inaugurazione di SANA di sabato 7 settembre, ha piantato i propri germogli di speranza che verranno trasferiti, nella serata, nel grande Orto di Via Salgari, accolti da una grande festa del quartiere San Donato.

Le aziende partner del progetto

PEGASO MANAGEMENT è il partner di BolognaFiere per il Progetto ExPoLogico ed ha realizzato il Centro Servizi ECO&LOGICO® e collaborato all’allestimento dello stand del MiPAAF

ASSOCIAZIONE PEFC ITALIA partecipa con la mostra fotografica “dall’albero al mobile”.

DEKRA è l’ente certificatore che si occupa della Certificazione ISO 20121

KUBE-DESIGN SRL fornisce gli arredi dell’area Centro Servizi ECO&LOGICO e dello stand del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali (desk, tavoli, sedute, etc.)

DIASEN ha realizzato il rivestimento/decorazione della parete e del palco della zona Luonge BIO con prodotti naturali della propria linea.

Gruppo GEOSOLAR ha progettato la parete della zona Lounge BIO mediante l’utilizzo di pannelli X-LAM, ovvero dei pannelli green utilizzati per la realizzazione di case in legno.

KRONOS ha fornito la pavimentazione del Centro Servizi ECO&LOGICO.

LATIFOLIA ha realizzato gli Orti urbani e fornito le aree verdi del Centro Servizi ECO&LOGICO.

Elementi decorativi utilizzati